Nel corso della storia il cinema è notevolmente cambiato, per le innovazioni non soltanto tecniche ma anche narrative. Il cinema ben presto è diventato un’industria, gli attori sono diventati delle star, ma allo stesso tempo non sono mancati i film di ricerca, le avanguardie o registi capaci di voler dare voce al disagio della società. Come ogni arte, anche il cinema avanza tra tradizionalisti e amanti dell’innovazione tecnica, prodotti per la massa e di nicchia.

Il digitale

Sicuramente di notevole impatto è stato l’ingresso del digitale, sia nella produzione che nella proiezione e nella distribuzione dei film. Tramontata l’idea romantica di un esperienza da fruire nello spazio pubblico di una sala buia, si sono fatte avanti tante altre possibilità di visione: dal computer, da un tablet, da un telefono. Un’ulteriore minaccia per il cinema tradizionale deriva dell’utilizzo di piattaforme dalle quali si ha accesso a film direttamente da casa propria.

Tra queste, la più nota è Netflix, una società presente da oltre 20 anni, ma diventata soltanto di recente una potenza mediatica, passando dal noleggio di DVD fino alla produzione di propri film, documentari, show. Molti produttori iniziano a chiedersi se sia il caso di adottare la stressa strategia di Netflix e si moltiplicano ormai gli esperimenti di piattaforme streaming anche in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *